Lost Memories: short film cyberpunk di Francois Ferracci

in Short Film da

Titolo: Lost Memories

Regista: Francois Ferracci

Anno: 2012

Nel Cast: Luka KellouMagali Heu.

Trama: “Parigi, 2020. Una bellissima coppia, una città sovra-saturata da ologrammi e flussi digitali. Una fotocamera polaroid. Domani non sarà più lo stesso…” (fonte: vimeo.com )

Lost Memories è uno short-film cyberpunk che fa riflettere molto sulla realtà di oggi. Già dopo i primi secondi è facile avvertire la sensazione di stare assistendo, anche se in modo amplificato, a ciò che già oggi stiamo vivendo. Se è vero che solo da spettatori esterni di una vicenda si può analizzarla in modo corretto, Lost Memories è una pellicola adatta proprio a questo scopo.

Quel che si potrebbe immediatamente pensare guardando il film è se si stia assistendo ad unparadiso futuro, dove tutto, esperienze memorabili incluse, è inserito nel flusso social(quindi condivisibile, commentabile, like-abile, ostentabile) e Parigi è più moderna e svettante che mai, oppure all’inferno prossimo venturo dove saremo soffocati dalla nostra social-dipendenza hi-tech, incapaci di renderci conto del vuoto che pervade ogni nostra città, movimento e relazione.

Quale che sia la vostra opinione, lo short-film delinea ben presto un’idea più vicina alla seconda ipotesi. Il ragazzo protagonista, senza apparentemente accorgersene, sta vivendo solo a metà il giorno che definisce indimenticabile, preso com’è dal forsennato filmare, fotografare, condividere, analizzare visualizzazioni e commenti.

È a questo punto che, dopo un’azione apparentemente inspiegabile della sua ragazza (e che difatto mantiene un alone di mistero anche dopo aver visionato il film per intero), si verificherà un evento catastrofico inatteso che distruggerà l’impianto intere delle certezze 2.0.

<<MOBILE: guarda Lost Memories su YouTube>>